Tappeti in vinile

Li trovo semplicemente meravigliosi, versatili e di facile manutenzione. Sto parlando dei tappeti in vinile ed in particolar modo di quelli dell'azienda israeliana Beija Flor caratterizzati dal ricercato gusto retrò. L'idea e l'ispirazione mi è venuta osservando quella splendida e ricchissima vetrina che per me rappresenta pinterest e devo ammettere che ne sono stata piacevolmente colpita.
Chi stanco delle vecchie piastrelle usurate non ha mai pensato ad un rivestimento dalla semplice posa e facilmente sostituibile? Trovo che questi rivestimenti in PVC siano la soluzione ideale per chi vive in affitto ed è stanco del vecchio pavimento, o per chi vuole dare carattere alla zona cottura spesso parte integrante del soggiorno nelle nuove scelte abitative o come scendiletto o ancora come rivestimento di un bagno usurato. Le idee e gli utilizzi possibili potrebbero essere molteplici, grazie anche alle dimensioni disponibili: runner di varie lunghezze, tappeti circolari, rivestimenti di grandi dimensioni anche per coprire la superficie di una stanza intera.
Le loro caratteristiche tecniche diventano ulteriori punti di forza perché sono molto sottili e poco scivolosi e quindi molto aderenti alla superficie sottostante; facilmente lavabili con acqua e sapone; impermeabili e con colori molto resistenti.
Ho scelto di seguito dal sito di Beija Flor solo alcune delle immagini che mi hanno maggiormente colpita per i loro colori, per gli abbinamenti scelti con le preesistenze e per il fascino che emanano.






1 commento:

Cristina P ha detto...

Ma che belli!!
:-)